Nuovo vademecum Privacy pubblicato dal Garante.

nuovo regolamento europeoManca ancora un anno all’entrata in vigore effettiva del Nuovo Regolamento Europeo : entro il  25 maggio 2018 tutte le aziende, le amministrazioni  e i possessori di partite iva dovranno mettersi in regola pena pesanti sanzioni.

Il Nuovo regolamento Europeo 2016/679  deve essere applicato già da ora ( il 25 maggio 2018 è il termine ultimo) senza dover essere recepito come invece è stato per le precedenti normative nazionali.

Vademecum. Dal momento che la scadenza è prossima il garante della Privacy Antonello Soro ha pubblicato una guida disponibile sul Sito dell’AUTHORITY – www.garanteprivacy.it – per rendere più accessibile l’orientamento alle nuove regole europee.

Il Nuovo regolamento Europeo è costituito da due parti : il regolamento che riguarda le persone fisiche, le imprese e le amministrazioni e una direttiva più mirata, relativa all’utilizzo dei dati personali nell’ambito della sicurezza e delle attività di polizia e di giustizia.

Per quest’ultima però ci sarà bisogno di unrecepimento da parte di ogni singolo paese membro

Scarica qui il Nuovo Regolamento Europeo 2016/679

Il vademecum dell’Authority La guida del Garante prende in considerazione il regolamento, pronto, a partire, come detto, dal maggio 2018 con diverse novità. Eccone alcune di carattere più pratico: le modalità per informare il titolare dei dati personali sull’uso di questi ultimi si fa più stringente (l’informativa deve essere concisa, trasparente, intelligibile e facilmente accessibile); viene introdotta la portabilità dei dati personali (posso trasferire le informazioni che mi riguardano da un soggetto a un altro, per esempio, nel caso di un contratto, da un’azienda a un’altra); si chiama a una più forte responsabilizzazione (accountability) i titolari e i responsabili del trattamento dei dati, che devono dimostrare di aver adottato tutte le misure per proteggere le informazioni personali che gestiscono; arriva il data protection officer, un professionista capace di controllare e coordinare, all’interno di un’impresa o di un ente, le politiche di privacy.